Fauna delle Alpi Apuane

La forte pressione antropica sulle Apuane ha fatto sì che, soprattutto alle più basse altitudini si trovino soprattutto specie che hanno saputo adattarsi alla presenza dell'uomo quali  la donnola (Mustela nivalis), il riccio (Erinaceus europaeus) la volpe (Vulpes vulpes) e la talpa (Talpa caeca).
Fra gli uccelli il fringuello (Fringilla coelebes) e la cinciarella (Parus caeruleus).
Fra i rettili troviamo la lucertola muraiola (Lacerta muralis) e il biacco maggiore (Coluber viridiflavus viridiflavus).

Nelle zone dove la presenza dell'uomo si fa meno sentire potremo incontrare anche lo scoiattolo (Sciurus vulgaris), la capinera (Sylvia atricapilla), il gracchio alpino (Phyrrocorax graculus), il falco pellegrino (Falco peregrinus) e la rondine montana (Hirundo rupestris).

Un discorso del tutto a parte merita la fauna cavernicola, rappresentata da tutti quegli animali che hanno saputo adattarsi alle condizioni di vita estreme che si trovano all'interno delle numerose caverne presenti sulle Apuane. Si tratta perlopiù di invertebrati, come il crostaceo Spelaeonethes mancinii e la Nebria apuana. Fra i vertebrati incontriamo il geotritone italico (Hydromantes italicus gormani) nonché numerose specie di pipistrelli.

 

Home page